Quick reviews: Foundation remix #2 | Strawberry Makeup bag: Quick reviews: Foundation remix #2

Quick reviews: Foundation remix #2

I got my hands on a couple more samples recently and I thought to throw in a quick review of one of my favorites foundations as well, because why not.
wishlist8
Dior Diorskin Nude skin-glowing makeup spf15 // Burberry Sheer luminous fluid foundation // Illamasqua Skin base // Rimmel Wake me up
001 This foundation was quite disappointing. The coverage is so light it might as well be a tinted moisturizer. 010 was a perfect match for my pale skin tone at first but after a couple of hours it looked pinker and about one shade darker. I actually liked the natural satin finish and the lasting power was decent without powder but I can't be bothered to spend 40€ for a foundation that looks like a bb cream. Recommended if you have pretty decent skin already or if you have freckles and want them to show through your foundation, otherwise skip it, unless of course you enjoy doing an awful lot of concealing. And keep in mind that it might oxidize and become darker and darker during the day.

002 After loving the Velvet foundation so much I had to try the Sheer version as well. Don't let the name fool you. This is not a sheer foundation by any means. The coverage is medium, with a nice skin-like finish and a soft glow. It has the same delicate baby powder scent of the Velvet one and feels like nothing on the skin, but somehow is very noticeable. Seems nice from far away but when you look up-close it's like the pigment clung to every little imperfection, making it look more obvious. There are definitely better foundations for the same price or less on the market, but if you're curious about Burberry foundations I recommend you check the Velvet formula. That one is really great. Try-before-buy is mandatory here.

003 I just love Illamasqua Skin base so much! I always forget how much I love it until I wear it again. The pixel perfect finish is wonderful, dewy but very natural. The coverage is medium to full depending on what you use to apply; I like to apply it with a stippling brush, like the Real Techniques one or a MAC 130 to really buff it in for a flawless skin effect. It took me a couple of disastrous attempts to figure out how much product to use. You only need the smallest bit, about a pea-sized drop, to cover your whole face. It's so pigmented it takes absolutely nothing to overdo and make it look cakey. Since there's no spf in it, it's my foundation of choice (along with NARS Sheer glow) for a night out because it photographs perfectly and doesn't flash back. It's available in 26 shades (yes, you read correctly! 26! I'm shade 6 for reference) plus a golden highlighter and Illamasqua provided a very useful shade conversion chart for easy color match.

004 Rimmel Wake me up looks so much more expensive than it is with a radiant finish and long lasting formula; price tag and availability make it perfect for anyone on the market for a medium coverage foundation with an anti fatigue effect. Don't mind the shimmer, it's barely noticeable on the skin in normal lighting.
Unfortunately the shade selection (6 shades only) is unforgiving: the lightest shade Ivory 100 settles around a MAC Nw20-22 and the pink undertone is very obvious. I managed to wear it this summer with some adjustments and a bit of fake tan but at this time it's impossible for me to use it. If you can find a shade that matches yours I totally recommend it. It's a brilliant product.

Have you tried one of these products?

***

Di recente ho messo le mani su un paio di nuovi samples ed ho pensato di buttare nel mucchio anche uno dei miei fondotinta preferiti per far numero.

001 Grandissima delusione. La coprenza è così leggera che potrebbe definirsi una crema colorata. 010 si adatta perfettamente alla mia carnagione, ma dopo un paio d'ore il fondotinta sembra più rosato e più scuro di quasi una tonalità. Mi è piaciuto l'effetto satinato e la durata è discreta anche senza polvere fissante, ma mi rifiuto di spendere €40 per un fondotinta che sulla pelle sembra una bb cream. Lo raccomando a chi ha una pelle quasi perfetta ed ha solo problemi di discolorazione; oppure a chi ha le lentiggini e vuole che siano comunque visibili sotto al trucco, altrimenti niente da fare, a meno che non vi diverta correggere ogni più piccola imperfezione con il correttore. E tenete comunque a mente che potrebbe ossidare e diventare più scuro man mano che passano le ore. In questo caso assolutamente provare prima di comprare.

002 Visto che il Velvet mi è piaciuto così tanto ho deciso di provare anche la versione Sheer del fondotinta Burberry. Non lasciatevi ingannare dal nome. Non è affatto una base semi-trasparente. La coprenza, infatti, è media e modulabile, con un grazioso effetto pelle luminosa. Ha la stessa delicata profumazione di borotalco del Velvet ed è leggerissimo sulla pelle, anche se, stranamente, risulta molto evidente. Visto da lontano è perfetto, ma da vicino sembra quasi che il pigmento si raccolga attorno alle piccole imperfezioni, rendendole più ovvie. Ho visto di meglio e per un prezzo inferiore, ma se Burberry vi incuriosice vi raccomando di provare il Velvet. Quello si che è un fondotinta coi fiocchi.

003 Adoro la Skin base di Illamasqua! Mi dimentico sempre di quanto mi piace fino a che non la utilizzo di nuovo. Il finish ad alta definizione è magnifico, dall'effetto bagnato ma comunque non eccessivo. La coprenza va da media a totale, a seconda di cosa si usa per applicare il fondotinta; io di solito utilizzo uno stippling brush come quello di Real techniques oppure il 130 di MAC per sfumarlo benissimo ed ottenere un effetto pelle perfetta. Mi ci sono voluti un paio di tentativi disastrosi ma alla fine ho capito qual è la quantità ideale di prodotto da utilizzare. Ne serve pochissimo, più o meno una goccia grande quanto un pisello per tutto il viso. E' così pigmentato che è davvero facilissimo applicarne troppo ed ottenere un pessimo risultato. Visto che non contiene spf è il fondotinta che scelgo (insieme allo Sheer glow di NARS) per le mie serate fuori o per quando so che verrò fotografata, perchè viene benissimo in foto e non riflette il flash. E' disponibile in 26 colorazioni (si, avete letto bene: 26! Io indosso la 6 per la cronaca) più un'illuminante dorato ed Illamasqua ha creato un'utilissima tabella di conversione per semplificare al massimo la scelta della tonalità corretta.

004 Il Wake me up di Rimmel sembra molto più costoso di quanto non sia, con il suo finish radioso ed una formula a lunga tenuta; prezzo e reperibilità lo rendono perfetto per chiunque sia alla ricerca di una base con coprenza media e con un effetto illuminante ed anti fatica. Non fatevi spaventare dall'iridescenza, con una normale illuminazione i micro-glitter non si notano sul viso.
Sfortunatamente il range di tonalità (solo 6) non perdona: la tonalità più chiara Ivory 100 corrisponde ad un MAC Nw20-22 ed il sottotono rosa è molto evidente. Sono riuscita ad indossarlo quest'estate con qualche aggiustamento ed un po' di auto-abbronzante ma ora come ora per me è inutilizzabile. Ammesso che riusciate a trovare un colore che vi si addica, lo stra consiglio. E' fantastico sul serio.

Avete provato questi prodotti?

10 commenti:

  1. Ero curiosa di leggere qualche opinione riguardo Il Peu Nude di Dior, se ben ricordi ho dei campioncini ma non riesco ad utilizzarli essendo di un colore troppo scuro. Io cerco un prodotto molto leggero e potrebbe fare al caso mio, anche se il costo è un po' altino.
    Ero curiosa anche del Rimmel wake me up, mi spaventa un po' la questione luminosità e il fatto che ci siano pochi colori disponibili, dovrei andare a vedere per bene le colorazioni in negozio. Hai informazioni riguardo al March perfection? Una Youtuber anglosassone che seguo lo adora e mi ha incuriosito abbastanza.
    Baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ti ho pensata quando l'ho provato. Con le tue belle lentiggini sarebbe perfetto :) Quando l'ho provato avevo un paio di brufoletti di reazione ad un altro prodotto, per cui la scarsa coprenza si notava un sacco. L'unico vero problema, a parte il prezzo, é che su di me cambiava colore e da un fondo Dior proprio non me l'aspettavo :( Il match perfection é un atro che volevo provare; la differenza tra il primo colore e Ivory sembra promettente, forse sará sufficientemente chiaro per me. Volevo anche provare il Fix di Maybelline, di quello ho sentito parlare solo bene per ora e ci sono un paio di colori davvero chiari :)

      Elimina
  2. guarda proprio poco fa (oddio.. forse è quasi un mese ) ho comprato il fondotinta di Rimmel... avevo un vecchio campioncino, l'ho provato e.. oh, ma che bel fondotinta!! Così l'ho preso.. il colore forse forse è un po' scuro, ma sulla pelle non si nota, ho preso lo stesso colore del campione, il true nude che è pure rosato XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero che é bello?! Anche a me piace tantissimo, peró il colore non va affatto bene. Che peccato :(

      Elimina
  3. non ho provato nessuno di questi fondotinta...son passata per augurarti buone feste cara :*

    RispondiElimina
  4. ho provato sia lo sheer di burberry sia il wake me up della rimmel
    devo dire che non mi sono trovata bene con nessuno dei due. del burberry è molto meglio il velvet, e come dicevi tu, lo sheer stranamente si "raccoglie" vicino alle imperfezioni.
    mentre con quello di rimmel non c'è proprio storia, non mi sono trovata per niente: il colore è impossibile che faccia anche solo lontanamente match, l'ho dovuto combinare con un altro fondotinta più chiaro... e sì che avevo preso già la tonalità più chiara! e la coprenza l'ho trovata scarsina. in estate se devo avere quell'effetto "quasi fondotinta" preferisco usare una bb cream un po' più carica.
    peccato perché di rimmel il fondotinta lasting finish 25h è decisamente molto buono - dura tantissimo e copra molto, e la tonalità è molto affine al mio incarnato. e costa poco. l'unica pecca però è che è un po' "smorto" forse, ma a questo naturalmente si può ovviare con un velo di cipria rosata o un po' di fard
    tu che ne pensi?

    io non ho ancora prtovato il dior e lillamasqua che hai recensito, ma devo dire che l'illamasqua mi intriga assai!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho provato anche io ad aggiustare il colore del Wake me up, ma purtroppo cambia proprio il fondotinta che finisce col durare anche meno e sembrare più evidente. Tra l'altro per usarlo ci devo mettere davvero troppo bianco ed il rosa risalta sempre troppo :( Sei già la seconda persona che mi raccomanda il lasting finish, lo proverò senz'altro.
      La cipria rosata è un ottimo modo per ravvivare il colorito spento; io ne ho una proprio rosa rosa di Illamasqua ed è la mia arma segreta per combattere il grigiore invernale ^^ E fard e magari un pizzico di terra abbronzante e di illuminante champagne-rosato non possono mancare. Dare dimensione al viso aiuta sempre, soprattutto se il fondotinta è un po' piatto e spento :)

      Elimina
  5. Finalmente riesco a commentare con calma! *_*
    In primis, sempre utili questi riassunti sui fondotinta secondo me.
    Per quanto riguarda il Rimmel è davvero un peccato la scarsa scelta delle tonalità: ma poi Rimmel, con quel sottotono così rosa, ma che ci combini? Oltre al fatto che non è sufficientemente chiaro, che non mi sconvolge più di tanto XD, sono rimasta stranita proprio dal sottotono: già le tonalità sono davvero poche, secondo me era meglio puntare sul giallo che IMHO è più frequente, considerando che spesso anche chi ha una carnagione rosata preferisce un fondo in base gialla per contrastare rossori & co. Peccato peccato... .__.
    Io attualmente lo posso usare solo la sera se vado in posti con la luce artificiale, che spara qualsiasi colore sul giallo/caldo (per dire).

    Quello di Burberry, il Velvet però, mi intriga, ti dirò; mentre il Dior Nude tanto osannato non mi ha mai richiamato più di tanto l'attenzione.
    Lo skin base di Illamasqua invece non riesco a farlo funzionare sulla mia pelle .__. l'ho riprovato giorni fa ma se ne applico una quantità normale mi si infila in linee di espressione che non sapevo neppure di avere (nonostante la cipria!), mentre se ne applico in minima quantità, l'effetto...non riesco a notarlo più di tanto. Lo riproverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che questi post siano d'aiuto. Mi capita di provare tantissime cose ma non tutto ovviamente arriva all'acquisto, percò mi sembrava utile condividere comunque la mia esperienza ^^
      Il sottotono giallo è decisamente più diffuso di quello rosa. Tipo solo il 5% della popolazione ha davvero un sottotono rosa ed il giallo contrasta i rossori, per cui sarebbe stata una scelta molto più intelligente :/
      Hai provato con un primer per la Skin base? Visto che il pigmento è così denso la pelle deve essere idratata ed il pennello deve scorrere per bene. Mi dispiace che non funzioni su di te :(

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...