Fab Five: Favourite Drugstore Concealers

Revlon Colorstay Concealer // Collection  Lasting Perfection Ultimate Wear Concealer // Revlon Photoready Concealer // Bourjois Healthy Mix Radiance & Anti-fatigue Concealer // Bourjois Happy Light Ultra-covering Concealer
I don't usually venture down supermarket aisles for my makeup, especially when it comes down to foundations and concealers; sensitive skin and cheap products don't usually go well together and I should probably add that the typical drugstore shade range doesn't embrace ghostly-pale complexions like mine too often. However I do own some wallet-pleasing gems that I collected along the way, and some of them are definitely well loved and even part of my daily routine.
Stick concealers are not my first choice for my particular skin type - they tend to be quite drying and look heavy on me -, however they are perfect for oilier complexions and a great resource for bad skin days. The Revlon Photoready Concealer (£6.49)'s high coverage formula is thick and creamy, almost hard to blend but perfect for spot concealing. I wouldn't use it on larger areas or around the eyes because it still looks a bit too obvious for my liking and those who love a radiant finish should definitely look away, but it does the job and lasts very well throughout the day. Also from Revlon, the Colorstay Concealer (£6.99) is a good option for dry complexions and radiant skin lovers. It's quite luminous, therefore it could not be the smartest choice if you're looking to cover raised spots, but on the other hand is brilliant for the under-eyes and for scars and hyperpigmentation. The coverage is high enough to conceal even the most stubborn dark circles and as the name suggests it stays put for many hours without budging or looking dry and cakey.

Everyone and their grandmothers have probably heard of the Collection 2000 Lasting Perfection Concealer (£4.19). I gave in to the hype a few months ago and let me tell you, it was love at very first swipe. For such a light consistency, the pigmentation is really amazing. It blends well, lasts all day and is uber easy to build for the ultimate flawless coverage. I find it a little too dry to use for my dark circles but it does wonders on any blemish and discolouration and it has quickly become a staple of mine.
A great all-arounder, that works well on both imperfections and darkness under the eyes, is the Bourjois Healthy Mix Concealer (£7.99). This is like a high-end concealer disguised inside a cheap packaging, with an extra fruit therapy boost to improve radiance and micro circulation. I'm totally in love with the fruit salad scent and the light-as-air texture. It blends seamlessly, providing great coverage and a super natural appearance, in a 'my skin but better' kind of way. The neutral yellow-ish undertones work well at counteracting redness and brightening as well.

Finally, the most recent addition to my concealer stash is a bit of a bitter sweet find. As the packaging states, the Bourjois Happy Light Ultra-covering Concealer (£8.99) delivers an amazing coverage which is medium to full, depending on the application method. Consistency is quite dense, almost waxy, and I find it's best applied with fingertips, to warm the product up and blend it more easily. It lasts a very long time and doesn't move around or build up into fine lines. It makes the skin look really soft and supple, with an inner radiance that looks very nice particularly in the under-eye area. I do like this concealer a lot; the problem is it only comes in two shades, 22 Beige Rose and 21 Ivoire, which is the lightest of the two and the one I picked up, assuming it would match my 51 Healthy Mix Foundation. Unfortunately it's a bit darker than that - it settles between 51 and 52, I'd say - and requires a lot of blending to look good on my lighter base. Bourjois really needs to work on the shade range, which is definitely not as good as the products themselves at this stage.

Have you tried any of these concealers? Do you have a favourite in the high-street range?

***

Di norma non mi avventuro tanto spesso tra le corsie del supermercato per comprare makeup, in special modo se si tratta di correttori e fondotinta; pelle sensibile ed ingredienti a buon mercato non vanno sempre d'accordo, senza nemmeno menzionare la generale penuria di colori adatti ai fantasmini come me. Ci sono però alcuni prodotti amici del portafoglio che ho scovato quà e là, e che sono stati o sono tutt'ora dei punti fermi della mia routine.
I correttori in stick non sono la mia prima scelta per il mio particolare tipo di pelle - tendono a sembrare ancora più secchi e molto evidenti -, però sono perfetti per le pelli più grasse ed un ottimo alleato per nascondere i brufoletti più testardi. La formula ad alta coprenza del Revlon Photoready Concealer (€10.95) è molto spessa e densa, quasi difficile da stendere all'inizio, e quindi perfetta per le correzioni di precisione. Non credo lo userei su aree più ampie o vicino agli occhi perchè l'effetto cerone è dietro l'angolo; inoltre gli amanti del finish luminoso dovrebbero tenersene ben alla larga, ma fa il suo lavoro e la correzione resiste praticamente intatta per tutta la giornata. Sempre di Revlon, il Colorstay Concealer (€10.95) è più adatto per pelli più secche e per chi cerca un effetto più naturale. E' discretamente luminoso, quindi potrebbe non essere il prodotto giusto per coprire imperfezioni e cisti, ma d'altra parte è fantastico per la zona perioculare, cicatrici e iperpigmentazione. E' abbastanza coprente da correggere occhiaie anche molto pronunciate e come il nome suggerisce resta al suo posto per molte ore senza seccare.

Credo che a questo punto anche mia nonna abbia sentito parlare del Collection 2000 Lasting Perfection Concealer (€5). Ho ceduto al tam tam dei blog inglesi qualche mese fa e devo ammetterlo, è stato amore a prima applicazione. Per una texture così leggera, la pigmentazione è incredibile. Si sfuma con facilità, dura tutto il giorno ed è semplice da modulare per una coprenza perfetta. Personalmente lo trovo un po' troppo secco per la zona occhiaie ma è magnifico su rossori ed imperfezioni, tanto che è diventato indispensabile per la mia base.
Un correttore estremamente versatile, che copre perfettamente sia occhiaie sia brufoletti e cicatrici è il Bourjois Healthy Mix Concealer (€9). Nel dubbio io lo scambierei per un correttore molto più costoso nascosto in un tubetto di poco conto, con una sferzata extra di vitamine della frutta per migliorare la micro circolazione e la luminosità del'incarnato. Sono innamorata persa del profumo di macedonia di frutta e della texture leggera come l'aria. Sulla pelle appare così naturale da sembrare impercettibile, come 'la mia pelle ma meglio', e copre qualunque imperfezione senza problemi. Il sottotono giallo appena accennato contrasta i rossori ed illumina il colorito, donando immediatamente un aspetto più riposato.

Per finire, l'ultimo arrivato nella mia collezione è una scoperta dolce-amara. Come anticipato dalla confezione, il Bourjois Happy Light Ultra-covering Concealer (€9.60) offre una coprenza spettacolare che va da media a totale, a seconda dell'applicazione. La consistenza è piuttosto densa, quasi cerosa, e trovo che il modo migliore per applicare il prodotto sia con le dita, per scaldarlo e così sfumarlo più facilmente. La durata è altrettanto eccezionale, non si muove nè si accumula nelle pieghette. Regala alla pelle un aspetto pieno e morbido, con una luminosità appena percettibile che dona particolarmente alla zona perioculare, illuminando lo sguardo. Mi piace molto ma c'è un problema: è disponibile in sole due tonalità, 22 Beige Rose e 21 Ivoire, che è la più chiara delle due e quella che ho acquistato, convinta che si abbinasse al mio fondotinta Healthy Mix #51. Purtroppo è più scuro - direi che si avvicina più alla tonalità 52 - e richiede un bel po' di lavoro aggiuntivo per sembrare naturale sulla mia base più chiara. Qualcuno alla Bourjois deve mettersi d'impegno e lavorare sulla gamma di colori perchè, così com'è, non è all'altezza della qualità dei prodotti.

Avete provato qualcuno di questi correttori? Avete un preferito tra i marchi più economici?

post signature

16 commenti:

  1. Voglio provare il correttore Bourjois da tempo...sembra davvero un buon prodotto! E visto che anche tu me lo confermi...mi sa che presto mi lascerò tentare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! Mi ricorda il MAC Select cover up, per la formula liquida ed il finish semi opaco, ma in realtà è molto meglio.

      Elimina
  2. Quelli di Bourjois mi incuriosiscono molto da quello che dici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello in crema purtroppo è un po' così per via dei colori, ma l'Healthy mix te lo consiglio assolutamente :)

      Elimina
  3. Il lasting perfection di collection 2000 è quasi più famoso della Naked o della Beauty Blender penso, certamente anche tua nonna sa di cosa stiamo parlando e persino la mia :D
    Ottima selezione di correttori, mi stuzzicano il Colorstay di Revlon e il Bourjois Healthy Mix :)
    Baciii

    RispondiElimina
  4. Ottimo post, utilissimo come sempre!!
    Il photoready ce l'ho anch'io, è l'unico provato tra quelli citati.
    Sarei curiosissima di provare l'healty mix!!!
    buona giornataaaa ciauuu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :) Sono contenta di averti fatto scoprire dei nuovi correttori. Fammi sapere se ne provi qualcuno ^^

      Elimina
  5. Prima di leggere questo post non mi ero mai resa conto di non avere praticamente nessun correttore drugstore! Mi incuriosiscono molto entrambi i Bourjois, anche se per l'Happy Light ora mi hai messo un po' paura per le tonalità, sarà altamente improbabile che la più chiara sia abbastanza chiara per me :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi sono messa d'impegno per trovarli. Di tendenza compro i più costosi, per la performance e anche per i colori a disposizione, ma anche tra i prodotti più cheap si nasconodono dei gioiellini :)
      Già se metti il 51 dei fondi Bourjois è un po' troppo scuro. Ho scoperto che l'intera linea Happy light è sfalsata e più scura delle altre, infatti tutte le review che ho letto consigliano di scendere di un tono.

      Elimina
  6. Always look forward to your posts :) Direi che i miei problemi principali nel trovare prodotti per la base siano simili ai tuoi, pelle molto chiara e on the dry side. Di Revlon avevo provato il fondotinta colorstay ma la colorazione non era il massimo, mentre il concealer non l'ho mai provato. Hai ragione su Collection 2000, uno dei prodotti low cost più osanatto degli ultimi tempi. Peccato non ne sapessi nulla al mio ultimo viaggio a Londra l'anno scorso, avrei provato anche l'healthy mix. Dovrò rifarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks a lot ;) Ah cavoli! La prossima volta che passi per Londra devi assolutamente dare un'occhiata al Collection 2000. La tonalità Fair è praticamente bianca con un pizzico di beige rosato *__* Fantastica!

      Elimina
  7. Quello della Bourjois e della Collection 2000 mi ispirano un sacco *-*

    RispondiElimina
  8. revlon photoready tutta la vita! o meglio, tutte le mattine prima di andare 2 ore in palestra. resiste fino alla doccia! se so che starò verosimilmente fuori tutta la notte e voglio evitare walks of shame mi metto sempre in borsa il maybelline fit me e lo uso un po' anche come fondotinta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora il prossimo che proverò sarà il maybelline fit me. Grazie del suggerimento :)

      Elimina